logo-standard logo-retina
London
  • Demi-format

Armand Pierre Fernandez, noto come Arman (Nizza, 1928 – New York, 2005) era un pittore e scultore francese. Ha studiato all’École Nationale des Arts Decoratifs di Nizza, dove ha incontrato Yves Klein, e poi si è iscritto all’École du Louvre di Parigi. I dipinti di Arman erano tradizionali fino ai primi anni ’50, ma subito dopo questo periodo sperimentò un distacco e creò opere d’arte applicando “timbri” o “cache” su carta. All’inizio degli anni ’60, dopo essersi trasferito negli Stati Uniti, il suo stile artistico subì un altro cambiamento, inserendo oggetti distrutti nelle sue opere. Nel 1960 è stato cofondatore del Nuovo Realismo (Nouveau Réalisme), il movimento artistico che rappresenta l’uomo attraverso gli oggetti di tutti i giorni. I suoi particolari risultati si sono rivelati espressivi dell’ingranaggio del consumismo, attraverso l’accumulo di oggetti identici posizionati sulla tela in modo geometrico, con ordine ed eleganza. Questa intersezione tra la tela e gli oggetti ha reso Arman sia uno scultore che un pittore. Si presentava come “un peintre qui fait de la sculpture” (un pittore che fa scultura).